Si porta a conoscenza del personale Docente e delle famiglie l'iniziativa promossa dal MIUR, ormai da diversi anni, "Palermo chiama Italia" per fare memoria delle stragi di Capaci e di Via d'Amelio del 1992 in cui persero la vita i giudici Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e agenti della scorta. Quest'anno non sarà possibile, nella giornata del 23 Maggio,  far vivere agli alunni e alle alunne l'esperienza della nave della legalità, che ogni anno portava centinaia di studenti nel capoluogo siciliano, nè tantomeno offrire occasioni di riflessioni all'interno delle scuole. Tuttavia, il MIUR propone di vivere un momento significativo attraverso l'iniziativa presentata nel documento in allegato, i particolare invita le istituzioni scolastiche, i docenti, gli studenti e le famiglie che lo desiderino ad inviare elaborati come video (durata massima 3 minuti), pensieri, poesie, immagini e ogni altro genere di materiale relativo ai temi della giornata, utilizzando l’indirizzo mail dedicato palermochiamaitalia@gmail.com e i contributi ricevuti, che dovranno essere necessariamente accompagnati delle relative liberatorie ai sensi delle normative vigenti, verranno condivisi sui canali social della manifestazione. 

FileDimensione del File
Scarica questo file (m_pi.AOODPPR.REGISTRO_UFFICIALE(U).0000873.08-05-2020 (1).pdf)Nota MIUR 873 dell 8.05.202078 kB